Siamo su Dienneti

venerdì 30 novembre 2007

Cap.VII

I personaggi del romanzo

Destinatari : alunni della II E P.n.i.
Tanto in Lucia quanto in don Rodrigo si svolge l'opposizione tra paura e terrore.
Da che cosa nasce quest'opposizione in Lucia e in don Rodrigo?

Il narratore, sollecitando anche il punto di vista dell'anonimo, coinvolge il lettore con alcuni interrogativi sull'"artifizio" messo in atto da Renzo per indurre Lucia ad acconsentire al matrimonio clandestino e con il dubbio se Lucia"in tutto e per tutto" fosse"malcontenta" di essere stata spinta a dare il suo consenso
Perchè il narratore pone queste domande e avanza un simile dubbio?
Prova a dare la tua risposta motivata.

10 commenti:

Yvonne ha detto...

'sera prof!!
alla sua domanda su "I promessi sposi", ho risposto:

Lucia ha paura della violenza di Renzo, mentre don Rodrigo ha paura del gesto fatto da padre Cristoforo.

Secondo me, il narratore ci pone queste domande, perché ci vuole fare capire il dubbio e la paura di Lucia, che è stata “costretta” inconsapevolmente a sposarsi, in quanto Renzo, per convincerla al matrimonio clandestino, organizza una “commedia” per farla spaventare.

Yvonne Sgroi, 2°E

Sandro ha detto...

salve prof.
ecco le mie risposte alle sue domande:

Lucia e Don Rodrigo hanno in comune una forte paura anche se di cose diverse.Infatti Lucia ha paura che Renzo si possa vendicare di Don Rodrigo con la violenza e per evitare che ciò accada accetta di sposarlo di nascosto.Mentre Don Rodrigo ha paura di perdere la scommessa fatta con suo cugino e così di perdere il suo prestigio.

Per quanto riguarda la tecnica usata da Manzoni è interessante notare che le sue domande sono mirate a far riflettere il lettore su alcuni aspetti.Per esempio durante la lettura mi chiedevo se Lucia sposasse volentieri Renzo o lo faceva per evitare che egli si vendicasse. A mio parere Manzoni ci fa sorgere apposta questo dubbio per rendere la lettura più interessante e piacevole.

Anonimo ha detto...

N.1

Don Rodrigo, come abbiamo letto nel VI capitolo, è rimasto impressionato dalla reazione di padre Cristoforo; infatti, in questo capitolo, vediamo Don Rodrigo tra la rabbia e l'orgoglio.
La descrizione che Manzoni fa di Don Rodrigo è pienamente ironica,
mentre, per quanto riguarda Lucia, ella rimane spaventata dal comportamento di forte rabbia da parte di Renzo. Manzoni chiama "artifizio" (fare arte), la finzione, da parte di Renzo, di essere arrabbiato, così da impressionare Lucia, che accettò subito l'idea del "matrimonio clandestino".


N.2

Beh! Queste sono tutte impressioni personali perchè, come ben sappiamo, Manzoni insinua nei lettori quella sorta di dubbio, senza influenzare il pensiero di ciascuno di noi, lasciandoci nella piena immaginazione.

Arrivederci, alla prossima.
Rossana Zagami
II E

stefano ha detto...

Don Rodrigo e Lucia hanno delle paure molto diverse. Don Rodrigo ha paura delle parole di fra Cristoforo e di perdere la scommessa fatta con il cugino (Conte Attilio). Lucia ha paura che Renzo si possa vendica di Don Rodrigo con la violenza.

Secondo me, Manzoni ci fa queste domande perché ci vuole fare riflettere sul dubbio e la paura di Lucia, che è stata “costretta” a sposarsi.

Anonimo ha detto...

salve prof!!!
Renzo è capacedi tanta furia, da riuscire irriconoscibile e Lucia avverte di trovarsi in presenza di un uomo prima non sospettato.E in Renzo la collera, quella dell'imponente che si scarica sulle persone deboli che gli sono vicini, assume i toni di qualche cosa di seriamene minaccioso: il Manzoni lascia intendere che Renzo si abbandoni un pò ad un atteggiamento voluto, col fine segreto, inconscio di premere su Lucia per ottenere il consenso del piano.Tanto basta a indurre Lucia a dare il suo assenso: lei è pronta al sacrificio pur di evitare un male maggiore.
Arrivederci.
Antonella Salvà II E

Anonimo ha detto...

Don Rodrigo e Lucia hanno in comune una cosa: la paura. Don Rodrigo ha paura del comportamento che ha assunto padre Cristoforo, mentre, Lucia ha paura che Renzo si possa vendicare di don Rodrigo.


Manzoni ci pone queste domande per farci riflettere su alcune cose...per esempio su Lucia che è stata 'costretta' a sposarsi con Renzo.


Concetta Russo II E

Giada ha detto...

Salve prof.ssa!

Don Rodrigo e Lucia sono due personaggi deboli e pieni di terrore.
Don Rodrigo è un codardo abbastanza da aver paura quando il frate Cristoforo gli minaccia l’oscuro castigo di Dio, con le parole “Verrà un giorno”.
Invece Lucia ha paura del temperamento impulsivo di Renzo. Infatti Renzo, con la sua furbizia, approfitta di tutto ciò. Nel cap.VII ci viene descritto il suo artifizio, strategia che utilizza per convincere Lucia al matrimonio segreto. Alla fine lei acconsente anche perché i suoi sentimenti sono veri e profondi.

Anonimo ha detto...

1) La paura di Lucia è data dall'ira di Renzo, il quale ricattò le donne minacciando di uccidere Don Rodrigo. Dopo i pianti e le suppliche di Lucia, Renzo si calmò perchè Lucia gli disse che l'avrebbe sposato con il rito veloce. Don Rodrigo invece è turbato dalla famosa espressione " Verrà un giorno....." che aveva pronunciato Padre Cristoforo, che si voleva vendicare del signorotto. Infatti nel libro si dice che Don Rodrigo andava avanti e indietro per la stanza preoccupato per ciò che era accaduto.
2) Secondo me Manzoni attraverso queste domande vuol far riflettere il lettore su cio che sta accadendo e ci vuol rendere la lettura del romanzo più piacevole e intrigante


Grioli Charlie II E

Anonimo ha detto...

Buona sera prof!!!
Ecco le risposte riguardanti le sue domande:

1)In entrambi i personaggi sorge un senso di paura o di terrore. Ma credo che la paura di Don Rodrigo non sia dovuta tanto dalle parole di Don Abbondio, con la famosa espressione "Verrà un giorno...", ma forse dall'affronto subìto. Qui quindi nasce la sua paura, dal rimprovero, subìto nella sale, nel veder i ritratti dei suoi gloriosi antenati e anche dal suo orgoglio offeso. Mentre per quanto riguarda Lucia il terrore è generato dalla vendetta: nel senso che, Lucia ha timore che Renzo, per sfuggire una volta per tutte dalla prepotenza di don Rodrigo, reagisca con la violenza; per evitare ciò Lucia decide di sposarlo.

2)Non è una novità questo metodo utilizzato dal narratore. Secondo me, come abbiamo già visto ritroveremo, nei capitoli successivi, nuovamente queste domande. Il Manzoni le utilizza con l'intento di far riflettere il lettore lasciandolo nella sua piena immaginazione. Ma a questo punto mi domando se Lucia sposa Renzo per amore o solo per evitare il piano di vendetta contro don Rodrigo.

Anonimo ha detto...

Mi scusi prof per non aver firmato il lavoro: Quello appena arrivato è di Bucalo Carmelo