Siamo su Dienneti

mercoledì 17 ottobre 2007

Cap. IV La storia di Ludovico-padre Cristoforo


Oltre ad avere un valore in sè, la storia di Ludovico presenta un collegamento con la vicenda appena vissuta da Renzo.Quali riflessioni puoi trarre dal confronto fra i due episodi analizzati?
Ritieni che anche la vicenda di Lodovico sia riconducibile al grande tema del "pervertimento" a cui può essere indotto l'animo degli offesi?

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Il "pervertismo" è un sentimento che nasce all'interno dell'animo dell'offeso quando quest'ultimo subisce un torto da parte di un' altra persona (magari di rango elevato): così come Renzo si sente offeso dall'impossibilità di prendere in sposa la sua amata Lucia a causa di Don Rodrigo, arrivando a nutrire nei confronti di quest'ultimo un sentimento vendicativo, così anche Lodovico nutriva, nei confronti della persona che gli aveva intimato di cedere il passo, una forte sete di vendetta.

Rossana Zagami II E

Anonimo ha detto...

Il pervertimento è un sentimento che nasce all'interno dell'animo dell'offeso quando quest'ultimo subisce un torto da parte di un' altra persona (magari di rango elevato): così come Renzo si sente offeso dall'impossibilità di prendere in sposa la sua amata Lucia a causa di Don Rodrigo, arrivando a nutrire nei confronti di quest'ultimo un sentimento vendicativo, così anche Lodovico nutriva, nei confronti della persona che gli aveva intimato di cedere il passo, una forte sete di vendetta.


Muscolino Andrea II E

Sandro ha detto...

Secondo me le figure di Lodovico e Renzo sono collegate fra loro.Infatti il quarto capitolo racconta che Lodovico uccise un nobile perchè spinto da un sentimento profondo di rabbia e di vendetta per l'omicidio di un suo amico.Renzo prova pure lo stesso sentimento nei confronti di Don Rodrigo che fà di tutto per avere in sposa Lucia che doveva invece essere moglie di Renzo.

massimiliano ha detto...

Le storie dei personaggi di questo romanzo hanno in comune il fatto che i protagonisti, Ludovico prima e Renzo dopo, hanno avuto dei disguidi con dei nobili, che a quel tempo dominavano sui più poveri, ingiustamente. Questi disguidi portarono Ludovico, più conosciuto come fra Cristoforo, al punto di uccidere un nobile e di perdere nel combattimento il suo schiavo Cristoforo, dal quale diventato frate prenderà il nome; e Renzo a minacciare di uccidere don Rodrigo, il quale innamorato di Lucia aveva mandato i suoi bravi a comandare a don Abbondio di non celebrare il loro matrimonio. Quindi, infine, queste due storie si riconducono al tema del "pervertimento" con il quale gli offesi arrivano al punto di compiere pazzie.

concetta ha detto...

Secondo me la vicenda di Lodovico e Renzo è riconducibile al grande tema del "pervertimento" a cui può essere indotto l'animo degli offesi, infatti Lodovico aveva, nei confronti della persona che gli aveva intimato di cedere il passo, una forte sete di vendetta, mentre Renzo nutriva un sentimento di vendetta nei confronti di don Rodrigo perchè aveva impedito di celebrare il suo matrimonio con Lucia.

Maria Allo ha detto...

Rossana
errata corrige: pervertismo o pervertimento?

Andrea rileggi e confronta i due commenti .
A domani!

Anonimo ha detto...

Secondo me il "pervertimento" fa parte degli offesi quando subiscono torti di vario genere.
Lodovico, nell'episodio che ci viene narrato nel IV capitolo, nutre dentro di sè vendetta per l'uomo che non voleva cedergli il passo e che uccise il vecchio Cristoforo. Renzo, invece, nutre vendetta verso Don Rodrigo perchè sta impedendo il matrimonio con l'amata Lucia.

Yvonne Sgroi II°E

Manila ha detto...

A mio parere, la storia di Lodovico e quella di Renzo sono tutte e due riconducibili al termine "PERVERTIMENTO", (è il sentimento dell'animo dell'offeso quando subisce un torto da un'altra persona). Perchè Lodovico provava un sentimento di vendetta contro la persona che gli aveva intimati di cedere il passo, e lo stesso sentimento lo provava Renzo contro Don Rodrigo perchè aveva impediti il matrimonio con lucia.

stefano ha detto...

La storia di Lodovico e Renzo sono collegate fra loro. Il primo uccise il suo nemico per vendetta del suo caro Cristoforo. Renzo invece prova lo stesso sentimento con Don Rodrigo che vuole prendere in sposa la sua amata Lucia, ma l’amore di lei lo ferma da questo atto così orribile. Queste due vicende sono riconducibile al tema del “pervertimento” che fa parte degli offesi quando subiscono torti di vario genere.